martedì 21 agosto 2012

Pausa caffè

Collega rientrata da 2 settimane di ferie: - Allora, stai cercando lavoro?
Io: - Mah, gli ultimi giorni no perché è tutto fermo, sai con Ferragosto.
Collega: - Ma ci sono novità?
Io penso: me lo hai chiesto anche il 10 agosto, che novità vuoi che ci siano?
Dico: - Per ora nessuna.
Collega: - Sai, credo che più passa il tempo più sia difficile trovare da lavorare.
Io penso:  per forza, lavori qua dal 1980, non hai nemmeno idea di come sia cercare un lavoro.
Dico: - Come in tutte le cose... ci vuole un po' di culo!

7 commenti:

  1. ah ah e tu come sei messa? XD

    RispondiElimina
  2. Sono messa bene, perché gli eventi positivi e negativi si bilanciano (lavoro nella ditta bellissima ma a termine, per dirne una) e così mi convinco di essere fortunata ma non troppo - e non temo che il momento finisca e mi lasci a terra.
    E poi essere superstiziosi porta male :)

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti ho scoperta da poco e che dire,? Sono stata così tanti anni precaria che ti sento proprio vicina. Ho fatto parte dell'esercito delle co.co.co., co.co. pro., co.co.dè, che mi sembrvo una gallina!Poi è passato, credo, uno degli ultimi treni, e sono riuscita a vincere un concorso. Un anno di studio, dieci khili e un esaurimento che non ti dico.
    In bocca al lupo, perchè la precarietà destabilizza, rende fragili e impauriti. Spero solo che le tue scelte, quelle importanti, non risentano troppo di questo momeno.
    Auguri, sinceri davvero.
    Rafafella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie degli auguri!!
      E' vero, la precarietà rende fragili, ma io voglio rimboccarmi le maniche e, se necessario, reinventarmi un diverso modo di pensare il lavoro, piuttosto che lamentarmi intorno all'ombelico come altri colleghi di sventura :)

      Elimina
  4. A dire queste frasi edificanti ("Sai, credo che più passa il tempo più sia difficile trovare da lavorare") o a dare consigli geniali (tipo dirmi "Ma perché non ti rivolgi a qualche agenzia?" certo, proprio non ci avevo pensato) sono sempre persone col posto fisso da trent'anni se non di più e che, spesso, in tutta la loro vita hanno fatto un solo lavoro. E a noi ci tocca pure ascoltarli e sorridere. Oppure prenderli a calci sui denti :) A voi la scelta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me questa collega che lavora lì dal settembre dopo la sua maturità, e che adesso ha più di 50 anni, mi fa effetto. Sono così disabituata al posto fisso che mi riempio di curiosità verso questi elementi :)

      Elimina
    2. Sono un'antropologia alternativa dell'umanità, quasi :)

      Elimina