mercoledì 12 dicembre 2012

Neanche un pochino?

Lavoro nuovo, presso uno studio di consulenti del lavoro.

Giro di telefonate ai clienti per avvisarli che il 31/12/2012 scadono alcuni contratti a tempo determinato.

- Buongiorno, sono Girandola dello Studio XXX. Vorrei avvisarla che a fine mese scadono i contratti di Minnie e Topolina.
- Ah. Sì. Mmm. Possiamo prorogarle a tempo determinato?
- Guardi, hanno già lavorato con voi per 36 mesi. A questo punto la scelta è assumerle, o cessare il rapporto.
- Ma neanche se le stacchiamo 20 giorni?
- No. A parte che adesso non si staccano più i contratti per 20 giorni, ma per 90, ma comunque nella vita lavorativa di una persona con lo stesso datore di lavoro, dopo i 36 mesi il rapporto deve essere a tempo indeterminato.
- Ma neanche se diminuiamo loro lo stipendio?
- ...
- No, perché, sa, Minnie è fidanzata e non vorrei che si mettesse a fare un figlio.

6 commenti:

  1. Sapessi quanti ne ho sentiti di questi discorsi nel mio lavoro precedente!

    Pensa te, questa Minnie potrebbe addirittura prendersi la libertà di fare un figlio.

    Marina

    RispondiElimina
  2. Ah ecco: se diminuiscono lo stipendio tutto si risolve, e la Minnie non si fa ingravidare. Una logica stringente, questa clientela :D ("..." è l'unica risposta che si meritano).

    RispondiElimina
  3. Che tristezza!!! ....un premio per te. Passa a prenderlo!!

    RispondiElimina
  4. Minnie farebbe proprio bene a rimanere incinta.Io purtroppo sono stata meno furba e ci sono rimasta da sub-contractor a tempo determinato.
    che maledetti..

    RispondiElimina
  5. maledetti
    valescrive

    RispondiElimina
  6. che rabbia!! e povera Minnie... dopo 36 mesi!!

    RispondiElimina